Passo in avanti per Europa Verde: ora vuole prendersi Torino

La portavoce regionale Tiziana Mossa ci mostra le ricette green per il prossimo futuro

Il gruppo di Europa Verde ha deciso di scendere in campo per le comunali del 2021 di Torino. Come mai questa scelta?

“Verdi/Europa Verde é  l’ unico partito italiano componente dell’European Green Party (il partito transnazionale dei Verdi Europei). 

Impegno per l’emergenza climatica, investimenti nella “green economy”, mobilità sostenibile,  promozione dei diritti della persona,  della parità di genere e contrasto alla violenza sulle donne, impegno per i diritti degli animali: questi sono i nostri  obiettivi ambiziosi per Torino , ma al passo con i tempi. «Europa Verde  sarà la garanzia di una autentica svolta ecologista contro l’emergenza climatica, cogliendo le opportunità economiche e occupazionali che offre la transizione ecologica!! “


In una recente intervista si é detta delusa dal comportamento del M5S relativo alle questioni ambientali. Al governo nazionale e anche in quel di Torino hanno tradito le aspettative degli ambientalisti?

“Come ho già dichiarato, non bastano le targhe alterne per combattere l’ inquinamento!
Noi  di Europa Verde Piemonte  vogliamo  un programma per Torino   che metta in atto misure  contro il consumo del suolo, per la messa in sicurezza e l’efficienza energetica degli edifici; che incentivi le 4 R, Riduzione, Riutilizzo, Riciclo e Recupero dei rifiuti, al posto di discariche e inceneritori;   Tutte misure queste, che creano posti di lavoro “virtuosi”, l’inizio di una vera riconversione economica ormai non più rinviabile per Torino!”


Torino é messa in ginocchio dall’inquinamento con livelli di presenza di polveri sottili alle stelle. Quali sono le soluzioni da prendere nell’immediatezza?

“Tra le idee dei Verdi/ Europa Verde c’è anche quella di piantare molti  alberi, un albero per ogni residente a Torino!
L’intervento consentirebbe il sequestro di molte tonnellate di CO2, una maggiore mitigazione ambientale, meno smog e PM 10. «Fin dagli anni Ottanta, i Verdi hanno indicato i problemi che oggi ci  troviamo ad affrontare. L’inquinamento e le malattie che ne derivano, l’emergenza climatica e le sue conseguenze economiche e  sociali. Ma fin da allora i Verdi hanno indicato soluzioni praticabili! Torino potrebbe essere protagonista!”


É stata da poco nominata nella commissione regionale delle pari opportunità, un ruolo importante. Quali valori “verdi” pensa di portare nell’incarico che ricoprirà?

“Per noi Verdi/ Europa Verde tutte le persone sono pari. Tutte e tutti devono avere le stesse opportunità per sviluppare le proprie capacità e i propri talenti e per costruire il proprio percorso di autorealizzazione e di felicità. Pertanto contrasterò  fermamente ogni forma di discriminazione.
Il movimento delle donne e il femminismo sono da oltre un secolo le forze trainanti per lo sviluppo civile della nostra società. I Verdi sono impegnati a realizzare le pari opportunità tra i generi, perché ciascuno e ciascuna sia rispettata e valorizzata nella sua peculiare personalità!”

Matteo Guglielmo